Tour spettacolare, lungo ma di grandissimo appagamento sportivo e culturale, lungo il percorso alcune perle del territorio: Arquà Petrarca su tutte, uno dei borghi più belli d’Italia, splendido gioiello medioevale perfettamente conservato, famoso anche per la casa del Poeta che ne completa il nome: Francesco Petrarca che qui visse e mori e fu sepolto.
I primi 15 chilometri saranno di riscaldamento, in successione attraverseremo i comuni di Abano, Teolo, Torreglia e Galzignano, fino ad incontrare la splendida Villa Barbarigo, con il suo monumentale Giardino dove è d’obbligo la foto di rito davanti al portale di Diana.
Abbandonato finalmente l’asfalto si sale su una salita classica dei Colli, i 7 Guadi che ci porterà in quota prima di riscendere nel bosco del Monte Ventolone che ci condurrà ad Arquà Petrarca.
Arquà si presenta ai nostri occhi in tutta la sua bellezza, esplorarla sarà occasione per scoprire angoli nascosi e gustare anche prodotti unici come il brodo di Giuggiole, alberi di cui il paese è ricchissimo e che caratterizza molti giardini.
La tappa successiva sarà Villa Beatrice D’Este, arroccata sul Monte Gemola offre un panorama spettacolare a 180 gradi sulla parte est dei Colli Euganei fino alla pianura e ai Colli Berici. Sede del Museo Naturalistico del Parco Colli sorge sui resti di un antico monastero.
Attraverso il Monte Fasolo risaliremo in quota per affrontare una discesa adrenalinica, detta del Monte Gallo, che ci condurrà attraverso il bosco, in continui cambi di pendenza, toboga, tornanti nei pressi di Valsanzibio da dove inizierà il nostro rientro verso Abano.
Tab content
TEMPO DI PERCORRENZA  : 4-5 ORE

LUNGHEZZA PERCORSO     : 60 KM

DISLIVELLO TOTALE            : 1250 MT

DIFFICOLTA’ STIMATA         : MEDIO-IMPEGNATIVO

PERIODO CONSIGLIATO      : MARZO-OTTOBRE